IL TEMPO SCORRE LUNGO I BORDI

.:Esplanade_a noisy blog:.

Le mie foto
Nome:
Località: Bologna - italian corrupted place

RESPIRO,STUDIO,MANGIO,ASCOLTO,COMPONGO,OSSERVO,PENSO.

lunedì, aprile 28, 2008

Sostieni la tua maschera






Spettacolari. Questo è il primo aggettivo che mi viene da dire degli Atletico De Fina. La band capitanata dall'eclettico Pasquale De Fina [già leader dei Volwo, chitarrista di Cristina Donà e collaboratore nei progetti di E. Clementi e M. Agnelli] ha suonato ieri sera all'Arteria qui a Bologna. Uno show rock, nel senso di musica suonata in modo intenso e senza memme misure. Nonostante i problemi tecnici (ampli, pedaliere...) che hanno funestato e messo a dura prova la pazienza del frontman, tutto è scivolato via in un'ora e mezza di canzoni, battute, imprecazioni, sguardi sul pubblico e applausi. Io li avevo sempre ascoltati da cd, mai visti dal vivo. Devo dire che mi hanno fatto un'impressione positiva, decisamente. I pezzi che più mi hanno catturato sono stati VIOLA / BEAUTIFUL LOSER / 11 ROSE / IO E MAX / MUSICA E MACERIE / SETTEMBRE ANTIPOP. L'attitudine di Pasquale & soci all'atmosfera live è disarmante. All'inizio dello show sembra che loro su quel palco ci siano finiti per caso, poi appena iniziano i riff e le distorsioni geniali del chitarrista [massimo martellotta] ti accorgi che il sound emotivamente cupo del cd lo senti anche dal vivo. Passando alla fase ritmica voglio sottolineare che il batterista non era uno qualunque. Picchiava come un dannato. Incredibilmente. L'interesse e la curiosità per questo live aumentati giorno per giorno fino a ieri sera, sono stati ripagati in modo egregio da una serata potente. I tratti della musica degli Atletico De Fina sono indiscutibili e mixano l'impeto di chitarre distorte all'espressione di stati d'animo forti (si va dal dubbio alla presa di coscienza di uno stato di disagio, passando per un'orgogliosa resistenza catartica).
Poi c'è la disponibilità e la cortesia di Pasquale che a fine concerto ci concede una foto e quattro chiacchiere in cui si parla di G. Prette [che è il batterista degli Afterhours ma anche batterista e co-produttore del progetto Atletico De Fina], del motivo per cui io, Ciccio e Marco siamo venuti a studiare qua a Bologna, della sua auto che l'ha lasciato in panne ieri prima del concerto.
Non vorrei dilungarmi ancora e quindi se posso consigliarveli lo faccio senza riserve e se capitano dalle vostre parti non pensateci due volte. Andate a vederli.
Vi lascio qui due video che ho girato durante il concerto. Dateci un'occhiata. Il primo è VIOLA, il secondo è SENTIMENTO E DEVOZIONE.





ps. ultima cosa: ho aperto un mio myspace personale per metterci dentro un pò di canzoni che ho in cantiere e alcune altre cose che ho intenzione di fare nell'imminente futuro. Trovate tutto qui

pps. ultimissima cosa: qui potete ascoltare il primo demo della Confusamentestabile.

5 Comments:

Anonymous Anonimo said...

figata sti atlwetico de fina. Lui somiglia a Paz incredibilmente!!! COmunque ho ascoltato il demo dei tuoi amici CMS e devo dire che mi piacciono moltissimo. Complimenti poi per le foto, quella in cui ci sta Pasquale da solo in rosso/nero è meravigliosa!
ps. quando ci vediamo per un coffee?hai delle cose da raccontarmi, no?
baci. a presto.:-)

Greta

martedì, aprile 29, 2008 11:56:00 AM  
Anonymous Marco said...

Gran bel concerto, un chitarrista da 10 e lode, bella serata. Nano maledetto!

martedì, aprile 29, 2008 12:18:00 PM  
Anonymous Lario3 said...

Sballo il tuo myspace!!!

Grazie mille per il commento, Pangio è come Gandhi... CIAO!!! :-D

martedì, aprile 29, 2008 1:46:00 PM  
Anonymous giuseppe said...

abbasso le memme misure!!!

mercoledì, aprile 30, 2008 12:13:00 AM  
Anonymous Anonimo said...

Ciao, sono capitato qui attraverso il link che hai messo su youtube ai video che hai fatto. Complimenti per la recensione e per foto/video, sono molto belli. Ora faccio un salto sul tuo space così magari ti faccio la richiesta d'amicizia.
a presto!

Daniele

mercoledì, aprile 30, 2008 12:21:00 AM  

Posta un commento

<< Home